Tromboflebite

La flebite o tromboflebite o trombosi superficiale (TVS) consiste nella presenza di materiale trombotico all’interno di una vena del circolo venoso superficiale.
I fattori di rischio comprendono: varici, traumi, interventi chirurgici, la gravidanza, l’immobilizzazione, pillola anticoncezionale, le neoplasie maligne, fattori genetici..
I sintomi associati sono dolore, rossore, gonfiore, calore con formazione di una zona o “cordone” duro e rosso lungo il decorso della vena trombizzata.
Di solito si risolve dopo un periodo di circa 2-4 settimane con eparina.

 

La trombosi venosa profonda (TVP) invece è il risultato della formazione di un trombo all’interno di una vena del circolo venoso profondo degli arti inferiori.
I sintomi sono dolore, gonfiore, arrossamento e il calore dell’arto interessato (di solito unilaterale).
I fattori di rischio sono gli stessi della trombosi venosa superficiale ma può verificarsi anche spontaneamente.
La complicanza più grave è l’embolia polmonare ovvero il distacco di un pezzo di trombo (embolo) che lungo il circolo venoso profondo raggiunge il polmone ostacolandone pertanto la perfusione.

Come si presenta

Richiedi un appuntamento

Contatta lo Studio Medico Ranzolin per prenotare una visita o per avere informazioni.

Accetto le condizioni di utilizzo del sito e l’informativa sul trattamento dei dati personali.*